venerdì 19 gennaio 2007

FilmRece: V per Vendetta

Me l'ero perso al cinema e sono riuscito a vederlo solo pochi giorni fa in DVD. Gran bel film.
Storia non originalissima (siamo pur sempre nel solco tracciato da 1984) ma interessante, inquietante e fin troppo attuale. Una distopia che non sembra così improbabile nè così lontana, e infatti la Londra rappresentata è praticamente indistinguibile da quella attuale: niente laser, phaser, teletrasporti, computer con interfacce virtuali 3D in stile Minority Report o altra chincaglieria pseudofuturista.
Nonostante questo il film risulta visivamente spettacolare, sicuramente più del cupissimo fumetto da cui è tratto, riuscendo a combinare alla perfezione una certa aria dimessa alla Blade Runner con un'estetica romantica e decadente (in particolare nel rifugio di V).
Voglio rivederlo quanto prima in lingua originale, in particolare per gustarmi l'interpretazione di Hugo Weaving/Guy Fawkes/V, di cui in italiano rimane poco o nulla (non la voce e nemmeno il volto).

SPOILER
Le prossime righe sono scritte in bianco; per leggerle, basta selezionarle (un po' come gli omissis nel rapporto sull'uccisione di Calipari).
Mi è piaciuta molto la scelta di non mostrare mai il vero volto di V, nemmeno per un istante, perchè come si dice nel film: Beneath this mask there is more than flesh. Beneath this mask there is an idea, Mr. Creedy, and ideas are bulletproof.
FINE SPOILER

La pagina IMDb del film

Nessun commento:

Posta un commento