martedì 3 aprile 2007

GPLRank

Dopo circa 4 anni di totale inattività, mi sono rimesso a giocare a Grand Prix Legends, e due cose mi hanno colpito.
La prima, e la più importante,
quanto sia ancora un gioco maledettamente difficile, maledettamente divertente e maledettamente gratificante. Riuscire a limare un paio di decimi sul proprio tempo sul giro a Silverstone (o riuscire a girare sulla Nordschleife del Nürburgring in meno di 10 minuti, il mio prossimo obbiettivo) è una soddisfazione maggiore che sterminare un'intera popolazione aliena in un qualunque sparatutto 3D di ultima generazione.
La seconda,
quanto sia ancora attiva la comunità di sviluppatori e fan di questo titolo, uscito ben 9 anni fa (in pratica, nel Medioevo). Esistono centinaia di circuiti aggiuntivi e migliaia di add-on per macchine e piste, decine di tornei online e mods per simulare altre stagioni di F1 o campionati di altre categorie.
Ed esiste anche il sito GPLrank, una sorta di classifica mondiale ad handicap di Grand Prix Legends, basata sulla somma dei migliori tempi sul giro rispetto ad un benchmark. Nonostante la passione, io sono una pippa clamorosa, e al momento sono 7435° su un totale di 7742, con un handicap di +289.604 (ossia la somma dei miei tempi sul giro è di 289.604 secondi - più di quattro minuti - più alta rispetto al benchmark).
Tanto per avere un elemento di confronto, l'handicap del n° 1 nel ranking è di -93.066.

Nessun commento:

Posta un commento