giovedì 14 febbraio 2008

Sesso e Nanni Moretti

Giusto a proposito di Caos Calmo. In questo caso terrò fede al mio principio, nel senso che non ho letto (e non ho intenzione di leggere) il libro e non ho visto (e non ho intenzione di vedere) il film.
La vita è troppo breve per sprecarla guardando film con Nanni Moretti.
Tra l'altro pare che sia impossibile riuscire ad evitare questo film: tra le polemiche sul ritardo dell'uscita, i protagonisti che raccontano come sono riusciti a girare la loro scena di sessoTM; gli anatemi della Chiesa sulla
scena di sessoTM tra i due protagonisti (fermatevi un attimo a pensarci: una scena di sesso con Nanni Moretti. Argh.), le risposte dei medesimi agli anatemi della Chiesa, varie ed eventuali, non passa giorno senza che se ne parli un po' ovunque.
Le domande che mi vengono spontanee sono molto semplici: perchè tanta attenzione? Perchè in Italia, per citare l'Enciclopedia Britannica, sembra che si facciano solo film (o perlomeno, si parla solo di film) che parlano di "personal tragedy as a means of self-discovery and internal serenity"? Perchè qui, nella terra dei cachi, non abbiamo un Peter Jackson o un Tim Burton?

2 commenti:

  1. "La vita e' troppo breve per perdere tempo a vedere film con/di Nanni Moretti" e' un concetto assolutamente fantastico, nonche' sottoscrivibile al 1000%. Sai qual'e' la cosa triste di tutto cio'? Che ora il Nanni passera' come eroe che ha sfidato la chiesa.

    RispondiElimina
  2. Io ho letto il libro. Il protagonista è un personaggio di un film di Moretti se non Nanni Moretti stesso.

    RispondiElimina