sabato 23 agosto 2008

Succhi di frutta e contributi europei

Da qualche giorno gira in televisione lo spot per un nuovo succo di frutta, anzi, stando al sito del produttore, per una nuova "bevanda funzionale ad alto valore aggiunto". Evito di commentare il solito, ridicolo gergo del marketing; quanto allo spot in sè, non ho ancora deciso se la combinazione tra immagini à la Kill Bill e Kung Fu Fighting di Carl Douglas sia furba o solo facile; tutto sommato si vedono cose ben peggiori.
Una cosa però mi ha colpito, o meglio, mi ha fatto incazzare come un'ape: la scritta, in piccolo "Campagna realizzata con il contributo dell'Unione Europea". Per quale motivo i soldi dell'UE (ossia i miei) vengono spesi per aiutare una ditta a promuovere i suoi prodotti?

NB Purtroppo non ho reperito un video dello spot in cui sia presente l'avviso, e anche la versione che viene trasmessa negli ultimi giorni ne è priva. L'unico riferimento che sono riuscito a trovare è questo, che almeno mi conferma che non ho (ancora) le allucinazioni. Se qualcuno dei miei dodici lettori mi può aiutare, è il benvenuto.

3 commenti:

  1. L'ho visto anche io quel messaggio quasi subliminale alla fine... non ha alcun senso in effetti! Però lo spot è tutto sommato discreto e la ragazza decisamente carina! Ovviamente, vista l'attenzione che gli ho dedicato, non ho nemmeno idea di quale succo/altro si tratti!

    RispondiElimina
  2. Eh certo... nuovo Bolt 2 in 1: 2 record in 1 olimpiade =D
    A proposito di translations, guardate il post "Vatti a fidare dei traduttori" sul blog dell'attivissimo!!!

    RispondiElimina
  3. Torre, ho come l'impressione che tu abbia sbagliato messaggio :)

    RispondiElimina