giovedì 2 ottobre 2014

Di Ferrari, Fernando Alonso ed Eliseo Salazar

In questi giorni circolano sempre più insistenti le voci di un imminente divorzio tra la Scuderia Ferrari e Fernando Alonso, con lo spagnolo dato già per accasato, la prossima stagione, alla nuova McLaren motorizzata Honda.
I miei 0,02 Euri sulla vicenda.
Ritengo Alonso il miglior pilota di Formula 1 e uno dei quattro veri campioni* attualmente in circolazione, la migliore speranza per riportare a Maranello il Mondiale nel 2016**, e mi dispiacerebbe moltissimo vederlo lasciare il Cavallino Rampante.
Detto questo, io sono un tifoso della Ferrari, nel bene e nel male, chiunque ci sia dietro il volante. Se nel 1981, al posto di Pironi il Drake avesse ingaggiato Eliseo Salazar, avrei tifato per Eliseo Salazar.
Quinidi se davvero Alonso se ne andrà, lo ringrazierò per quello che ha dato alla Ferrari in questi anni e tiferò per chi arriverà al suo posto, si tratti di Vettel, di Bianchi, di Susie Wolff, di Francesco Totti, del Dalai Lama o di Kim Jong-un.

* Gli altri tre sono Vettel, Hamilton e, sebbene quest'anno decisamente in calo, Raikkonen.
** Nel 2015, salvo miracoli, temo che il gap con le scuderie motorizzate Mercedes sarà ancora notevole.

Nessun commento:

Posta un commento