venerdì 9 gennaio 2015

Di Epic Fail e piccole furberie

Stamattina mi è capitato di finire sul blog del Beppe nazionale: volevo leggere l'ennesima scempiaggine complottista a cui il sito di riferimento dei pentastellati ha dato risonanza nazionale, ossia la stralunata teoria che dietro l'attentato a Charlie Hebdo ci sia, cito testualmente, una "gran puzza di bruciato". Come primo articolo del blog ho però trovato l'ennesimo articolo economico*, e ho quindi iniziato a scorrere la pagina per arrivare al pezzo che mi interessava. Alla fine dell'articolo sono rimasto piuttosto sorpreso nel trovare l'immagine lì a sinistra, qui opportunamente censurata**. Dopo il primo attimo di stupore ho realizzato che il curatore del sito ha avuto la geniale idea di mettere in coda ad un articolo su austerità, BCE e tassi d'interesse una galleria di immagini Twitter collegate all'hashtag #spread. To spread, in inglese, significa (tra l'altro) spiegare, aprire, allargare, e vedendo le immagini, è evidente che cosa si allarga di solito su Twitter. Tanto per capirci, è come se un sito anglofono, dopo un articolo sulla ex-Fretted Instrument Guild of America, mettesse una galleria collegata all'hashtag #FIGA. E fin qui l'Epic Fail, che francamente, da chi si proclama esperto delle dinamiche della Rete, proprio non mi aspettavo. Poco dopo la pubblicazione dell'articolo qualcuno ha fatto notare nei commenti che forse la galleria non era una mossa particolarmente brillante, e qui entra in giuoco la piccola furberia del titolo. La galleria di immagini è stata riferita al più prudente hastag #fuoridalleuro, e i commenti che facevano riferimento alle fanciulle intente a esemplificare il concetto di spread meglio di quanto Draghi possa mai sperare di fare sono stati cancellati. Qui trovate uno screencap di beppegrillo.it preso alle 8:37 di questa mattina, con le immagini originali e la mostruosa quantità di pubblicità***. Purtroppo non ho pensato di catturare anche un'immagine dei commenti, ma come vedete, alle 8:37 ne erano già stati pubblicati 6, mentre nella versione attuale del sito, ce ne sono solo 3 pubblicati prima di quell'ora.

Post Scriptum: comunque in fondo credo di dover ringraziare Grillo, perchè mi ha permesso di iniziare il 2015 con un post leggero e non con quello serio e triste che da ieri sto mettendo insieme con i miei pensieri sull'attentato a Charlie Hebdo.

* che francamente non ho letto: la profondità media dell'analisi economica a cinque stelle è più o meno paragonabile a quella dell'avventore di un bar di Cannaregio al quarto spritz.
** più avanti è disponibile nella versione originale, non preoccupatevi.
*** che di solito non vedo, grazie Adblock!

Nessun commento:

Posta un commento